Presentazione dell’opera “La tenerezza di una stella” composta dalla socia Nella Cusumano

La sezione Fidapa di Castlvetrano ha condiviso, insieme alla cara Socia <Nella Cusumano, un momento particolarmente importante ed emozionante qual è  la presentazione di una  nuova opera  “La tenerezza di una stella”   titolo emblematico, particolarmente delicato e significativo, che oltre a  comunicare dei messaggi di ordine etico- sociale,  ci fa comprendere  quanto  nobile sia l’animo dell’Autrice.

Prima di passare alla presentazione del libro la Presidente ha ricordato, sia pur in sintesi , la sua ricca opera letteraria. Nella Cusumano, nasce a Forgaria, nel Friuli, in provincia di Udine, ma è sempre vissuta in Sicilia, Terra dei suoi genitori ,dove ha trascorso la sua vita,  prima a  Ribera, che definisce la piccola città della sua  infanzia, e buona parte a Castelvetrano dove vive tutt’oggi .

Assistente alla Cattedra di Lingua e  Letteratura italiana all’Università di Palermo, insegnante di Lettere, Latino e Storia nei Licei  e infine Dirigente scolastico in diversi Istituti di Istruzione Secondaria Superiore, conclude la sua carriera scolastica al Liceo Classico G. Pantaleo di Castelvetrano. I  primi suoi scritti risalgono al 1974 quando elaborò il suo primo libro di poesie dal titolo  “Forse un giorno” ;

nel 1979 scrisse   “L’anima delle conchiglie”  e  nel 99, un’altra raccolta di poesie dal titolo “Sono esplose le ginestre”.

Successivamente cambia stile di scrittura e si dedica alla Narrativa  con” Il giardino dei ricordi” nel  2005 e “Raccontami una storia” nel 2007, ancora  nel 2009 “Le parole e le stagioni “, nel 2008 l’Agave fiorita “ e  nel 2012  Fragmenta , una raccolta di discorsi ,saggi  e varie.

In tutte le sue opere, l’autrice sia pur con un filo di dolce nostalgia ,mette in risalto il bisogno di  ogni essere umano, di ripercorrere il proprio vissuto psicologico. Il  passato, di ciascuno di noi,  rappresenta lo scrigno su cui custodire con cura e perizia le immagini  e i numerosi ricordi  che hanno determinato il nostro modo di essere, il nostro vivere quotidiano, la  nostra storia personale, senza la quale non potremo  costruire il presente, un presente sfuggente, brevissimo che scorre inesorabilmente senza averne piena  consapevolezza .

Particolarmente intenso ed emozionante è il suo rapporto con la natura pervasa da una profonda religiosità .

 

Siamo arrivati al 2016 quando pubblica l’opera che stasera avremo modo di conoscere : “La tenerezza di una stella”; è  una raccolta di poesie intessute di forti emozioni e riflessioni nelle quali l’autrice mette in risalto la grande forza e la magia della Parola .

La Parola che può essere  dolce e  consolatrice, altre  volte,  ahimè, riesce a far male più di una lama di un coltello .

Descrizione di luoghi ,di avvenimenti di ricordi più o meno lontani senza eccessivi rimpianti .

La speranza di una vita migliore ,di un avvenire senza guerre nè dolore

Occhi scavati /di bambini /poco vestiti per il freddo di dicembre accanto a oleandri rosa /fermi nel sole / di luglio .

Il latrare dei cani in una notte insonne che ricorda quello della terribile notte di paura del 15 gennaio del 1968.

I riferimenti di alcuni versi leopardiani denotano nell’Autrice un accorato bisogno di romanticismo in contrasto ai nostri tempi in cui gli uomini perdono i veri valori della vita .

Questi  I messaggi , dunque, più significativi e pregnanti  che le sue delicate poesie ci offrono …regalandoci momenti sublimi di grande armonia e religiosità …

Il pomeriggio è proseguito con la lettura di alcune poesie …sicuramente quelle che hanno  maggiormente emozionato le nostre amiche lettrici Maria Mandina e Irene Bonanno ,animi sensibili ,che con grazia e dolcezza ci allieteranno con la recitazione delle odi .Per  rendere più  magica l’atmosfera e più originale il nostro pomeriggio culturale, abbiamo ascoltato dei brani musicali delle aree più note eseguite al violino dalla giovane promessa , il  maestro Giuseppe Cataldo, appena laureatosi.

 

Lascia un Commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.