“Le Donne nella Shoah”

27 Gennaio GIORNATA DELLA MEMORIA – La FIDAPA sezione Fiumefreddo di Sicilia e l’associazione TorreRossa, in collaborazione con le rispettive presidenti Rosamaria Lizzio e Cinzia Zito, hanno organizzato un incontro dal titolo “LeDonne nella Shoah” per riflettere sui terribili fatti, avvenuti nei vari campi di concentramento contro gli ebrei e l’intera umanità.

La presidente Rosamaria Lizzio ha esordito la manifestazione sottolineando come 74 anni fa l’apertura dei cancelli di Auschwitz, ha costretto l’intero mondo a guardare, a riconoscere, senza possibilità di rinnegare, l’esistenza di luoghi, divenuti simbolo del male più assoluto e della totale sconfitta dell’umanità.

La presidente ha poi ricordato le parole pronunciate dal Presidente Sergio Mattarella in uno dei suoi discorsi sul tema: “Non può esistere una democrazia in quelle società in cui si negano diritti e uguaglianza alle donne”.

La professoressa Marinella Fiume ha fornito il suo profondo ed emozionante contributo relazionando la vita di tante donne che hanno vissuto l’esperienza dei campi di concentramento: la senatrice a vita Liliana Segre; le sorelle Bucci, sopravvissute ai terribili esperimenti medici del dottor Mengele; la scrittrice ungherese Edith Bruck.

La socia Carmelina Lamari ha letto una pagina da “Fino a quando la mia stella brillerà” di Liliana Segre e poi si è passati alla proiezione del film  “Corri ragazzo corri”, regia di Pepe Danquart,  film drammatico del 2013 che racconta di Srulik,  un bambino di soli 8 anni che fugge dal ghetto di Varsavia nel 1942 e tenta di sopravvivere in una foresta. Un film avvincente, basato su fatti realmente accaduti, che ha coinvolto tutti i presenti.

In conclusione ringraziamenti alla professoressa Cinzia Zito per aver ospitato la nostra sezione presso la sede dell’associazione TorreRossa, alla professoressa Marinella Fiume per la sua capacità di raccontare ciò che  “comprendere è impossibile”, ma che, come disse Primo Levi  “conoscere è necessario”.

Lascia un Commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.