Donne in Divisa : Italia e USA confronto

Donne_in_Divisa-0502Un modo diverso per celebrare la figura della donna. È stato questo lo scopo dell’evento, denominato “Donne in divisa: Italia e USA a confronto, organizzato dalla sezione Fidapa di Leonforte, presieduta da Maria  Concetta Glorioso, presso l’Auditorium “Nino Buttafuoco” di Nissoria. Per l ’italia  erano presenti : il  tenente Tania Incardona dell’aeronautica militare 41 stormo antisom di Sigonella,   il sostituto commissario Daniela Bellavista e l’ assistente capo Giglia Capogrosso entrambe della polizia di Stato in servizio presso la Questura di Enna, poi  Il  maresciallo dei carabinieri Nuccia Barbagallo- Stazione di Giarre il comandante polizia locale Antonella Licciardo del Comune di Leonforte, mentre per l’USA il  Primo Maresciallo Jill Eastin  della marina USA il  capitano Alissa Tarsiuk del Corpo marines  Usa e il  sergente maggiore Andrea Richardson del Corpo dei marines Usa . “L’idea – ha spiegato Glorioso-  è nata alcuni mesi fa, durante una visita fatta alla base militare statunitense di stanza  a  Sigonella, in quell’occasione ci siamo resi conto che a pochi km  da noi esiste un pezzo d’America trapiantata nella nostra Sicilia, e ciò che ci ha colpito in modo particolare  è stata la numerosa presenza di militari donne così che ci è sembrato opportuno invitarle nella nostra sezione per conoscere un po’ da vicino la loro vita. Nello stesso tempo abbiamo voluto invitare le nostre donne italiane che sono impegnate nella vita militare e di polizia per fare un confronto tra le due realtà.  L’obiettivo della tavola rotonda è  stato quello di evidenziare le diverse   esperienza   personali, le loro  motivazioni che hanno portate a fare queste  scelte e allo stesso tempo , fornire informazioni concrete sulla vita militare al femminile  cosicché    da promuovere questi corpi che potrebbero   diventare opportunità lavorative in campo militare per le giovani.  Le ospite sono state intervistate dalla giornalista Alessandra Bonaccorsi, direttore responsabile  della rivista Sicilia &  Donna: due  ore piacevoli   di dibattiti, dove la Bonaccorsi è riuscita a ricostruire il mondo militare americano con quello italiano. Alcuni punti in comune ma anche delle differenze sostanziali .

Donne_in_Divisa-0500Il primo rispetto al nostro è avanti di 50 anni, le miliari statunitense  entrate già negli venti nell’esercito, e questo spiega la loro numerosità , mentre in Italia solo da circa 25 anni ,  per prima in Polizia e poi a seguire negli altri Corpi, le donne  hanno accesso in questo mondo, e ciò spiega come mai ancora sono poche.Un’altra differenza importante è che le militari americane possono ricoprire tutti i ruoli alla stregua degli dei maschi, ciò non vale per il mondo militare italiano, infatti alle nostre donne in divisa sono preclusi determinati ruoli che invece possono ricoprire i colleghi maschi.

Interessante la testimonianza di Federica Cacciato Insilla, che ha fatto un anno di volontariato nell’Esercito e ora adesso sta studiando per fare il concorso ed entrare definitivamente. Un ruolo importante dell’incontro è stato svolto dal responsabile della Comunicazione della NAS, dott. Alberto Lunetta, il quale  ha fatto una  presentazione alquanto esaustiva  della Nas. Dalla Base Nas sono venute non solo marines e donne della marina ma molte donne civili statunitense che prestano servizio presso la Base.

Presente all’incontro il Sindaco di Leonforte, Francesco Sinatra , e il Sindaco di Nissoria, Armando Glorioso , ed anche molte autorità militari.

La presidente alla fine dell’incontro ha consegnato delle targhe ai partecipanti , mimose per tutte le donne presenti e ha chiuso congratulandosi per la partecipazione numerosa del  pubblico.

Donne_in_Divisa-0458Donne_in_Divisa-0458

Donne_in_Divisa-0484Donne_in_Divisa-0458Donne_in_Divisa-0437Donne_in_Divisa-0448

 

L’album completo della manifestazione è pubblicato su http://www.fidapaleonforte.it/tavola-rotonda-donne-in-divisa-italia-usa-a-confronto.html

 

Lascia un Commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.